La Godigese vince i playoff di Promozione: Spinea battuto 3 a 2 ai supplementari, dopo tre anni è di nuovo Eccellenza

prima squadra vince play offLa Godigese dopo tre anni torna in Eccellenza: al termine di una partita interminabile, incredibile, dove è successo veramente di tutto la squadra castellana batte 3 a 2 ai supplementari lo Spinea ed è promossa. Nella finale dei playoff di Promozione al 90’ è 2 a 2, con i padroni di casa raggiunti in zona Cesarini dai trevigiani. Si va così ai supplementari dove la Godigese dimostra miglior condizione atletica e dopo aver anche fallito un rigore con Cusinato, trova la zampata decisiva con Floriani che la manda in Paradiso. Onore comunque agli sconfitti: lo Spinea ha dimostrato di meritare ugualmente l'Eccellenza, la quale può arrivare domenica prossima in caso di promozione in D del Mestre che libererebbe così un posto. 

Al via del coneglianese Mazzer lo Spinea, in maglia giallo fluo, adotta il consueto 4-3-1-2: rispetto alla partita di due settimane fa a Volpago le novità sono Kumar e Tessari, partono dalla panchina Padovan e Da Lio. Per il resto formazione confermata con davanti Nassivera e Faggian. Completo rosso invece per la Godigese, schierata da mister Destro con il 4-2-3-1: Cusinato, Oudahab e Barichello si alternano continuamente di posizione alle spalle di Zurlo. A provarci per primo è lo Spinea al 2’ con un tiro di Nassivera che Bragagnolo blocca a terra. Al 10’ cross di Zanchin, Faggian non ci arriva per poco. La Godigese risponde un paio di minuti dopo con un’azione fotocopia, Zurlo non trova l’impatto col pallone. Al 14’ occasione per lo Spinea: punizione di Nassivera, Caramel di testa manda alto di poco. Due minuti più tardi gli ospiti passano: Oudahab lancia in profondità Barichello che tutto solo davanti a Urban è glaciale e firma l’1 a 0. Lo Spinea, subito lo svantaggio, si riorganizza e al 23’ va vicino al pari: giocata geniale di Nassivera che pennella per Faggian, il quale incorna a botta sicura ma colpisce la traversa. Il gol è rimandato di pochi minuti: al 29’ traversone di Tessari, Nassivera va al tiro ma viene murato, Faggian si avventa sulla palla vagante e infila Bragagnolo. Dopo il pari la partita vive una fase di stanca fine alla fine della prima frazione. Al 43’ palla gol per la Godigese: De Stefani serve in profondità Barichello che supera Zanon e va al tiro, Urban con il corpo riesce a mandare la palla in angolo. 

In avvio di ripresa lo Spinea si porta in vantaggio: al 6’ Zanchin avanza palla al piede, dal limite scarica una gran botta che Bragagnolo respinge come può, Kumar è il più lesto di tutti e ribadisce in rete. La Godigese può pareggiare cinque minuti dopo con De Stefani ma Urban è superlativo a respingere in corner la violenta conclusione. Al 14’ lancio lungo di Zanchin, Faggian fa sponda per Tessari, tiro bloccato dal portiere. Il gran caldo, sommato alle fatiche di tutta una stagione inizia a farsi sentire: i ritmi rispetto al primo tempo calano nettamente, sono tanti gli errori nei passaggi da parte delle due squadre. La Godigese comunque prova ad alzare il baricentro, sfruttando la velocità di Oudahab e Zurlo. Al 21’ punizione di Cuman, la barriera respinge, Oudahab prova la rovesciata ma termina centrale tra le braccia di Urban. Due minuti più tardi la formazione castellana reclama il calcio di rigore per una presunta spinta irregolare ai danni di Stradiotto. Incredibile occasione per gli ospiti al 34’: punizione dall’out di sinistra battuta da De Stefani, Urban respinge la deviazione in mischia di Stradiotto poi nel mucchio la palla viene deviata sul palo. Lo Spinea arretra a difendere il risultato, anche se al 40’ troverebbe la terza rete con Faggian ma viene fischiato il fuorigioco. Un minuto dopo succede la stessa cosa dalla parte opposta, Floriani va in gol ma è offside. Al 43’ Zurlo si inserisce in buco, Zanchin in collaborazione con Urban lo argina in extremis. Al 47’azione personale di Zurlo, Urban lo chiude in corner. Sull’angolo seguente si genera l’ennesima mischia, Bordignon trova la zampata decisiva che manda la partita ai tempi supplementari. 

La Godigese, sulle ali dell'entusiasmo dopo il pari ormai insperato, ora ci crede: al 3’ tiro di Floriani, Urban para, Bordignon spreca però tirando fuori. Al 4’ Barichello va via in profondità, Franchin lo stende, è rosso e rigore. Dal dischetto Cusinato tira clamorosamente fuori. Lo Spinea in contropiede va vicinissimo al gol: al 9’ cross per Faggian che tira una gran botta al volo, Bragagnolo si supera e respinge, la palla viene rimessa in mezzo dove Casavola in spaccata da pochi passi incredibilmente mette a lato. Al 13’ la Godigese rimette la testa avanti: cross basso di Zurlo, la palla attraversa tutta l’area finché sul secondo palo sbuca Floriani che insacca. 

Nel secondo tempo supplementare lo Spinea ci prova con la forza della disperazione, ma gli attacchi sono alquanto disordinati: al 9’ cross di Lo Chiatto per Caramel che di testa gira fuori. I padroni di casa al 14’ vanno vicini al pareggio ancora Caramel, attaccante aggiunto nel finale, che sul traversone di Sylvestre calcia fuori da buona posizione. E’ l’ultimissima occasione della partita, dopo un minuto di recupero arriva il fischio finale di Mazzer che decreta la fine della partire e fa partire i festeggiamenti della Godigese.

fonte web TUTTOCAMPO

Main sponsor

 
 
Sei qui: Home News ed eventi Leggi le novità La Godigese vince i playoff di Promozione: Spinea battuto 3 a 2 ai supplementari, dopo tre anni è di nuovo Eccellenza